Uno si distrae un attimo ed è già ottobre inoltrato!

Stamattina ho realizzato che è già ottobre inoltrato, un po’ con orrore un po’ con piacere.
Per quanto io ami follemente l’estate e le sue temperature bollenti, il mare, le ciabattine, mi sono accorta di avere una passione crescente per l’autunno, i suoi colori e le sue nebbie (quest’ultime decisamente in anticipo quest’anno). Sarà la lanista incallita in me, sarà la residenza in Lomellina, no so bene ma ho provato un certo piacere stamattina nel vedere fuori dalla finestra una spessa coltre di nebbia. Si fondono quindi la malinconia per l’estate che dovrò attendere per un altro anno e la gioia di poter aprire le ante dell’armadio con dentro i maglioni e gli accessori in lana.

Sono cosciente che in mezzo c’è stato settembre, ma praticamente non me ne sono accorta. Ho sempre detto di non avere tempo, ma ora mi sembra di averne sempre meno.
Proprio nel mese di settembre ho deciso di iniziare ad allenarmi per una mezza maratona, un po’ forse anche da incosciente dato che io ho sempre ODIATO correre. Non so cosa si sia impossessato di me, ma ormai io amo correre. Secondo me è un effetto della vecchiaia che avanza. :P
E durante le ferie mi alzavo alle 8 la mattina pur di poter correre ed evitare la morte certa sotto al sole cocente di agosto della Romagna.
Provo una soddisfazione incredibile ogni volta che finisco una corsa e posso dirmi ancora più o meno viva. Sento quasi di poter affrontare tutto il resto che la vita mi mette davanti, scelte più o meno facili, rogne sul lavoro….
Per l’allenamento mi sono rivolta alla palestra dove sono iscritta e uno dei trainer mi ha preparato un allenamento preciso. Per il momento so cosa mi aspetta solo fino alla fine di ottobre poi sicuramente i km dovranno aumentare. Devo comunque arrivare a farne 21. La mezza maratona è a fine marzo, ho quindi abbastanza tempo per migliorare sia la resistenza sia la velocità.

scarpe e ombre

Ammetto che ogni tanto mi chiedo chi me lo ha fatto fare e cosa mi sono messa in testa. Settimana scorsa ero particolarmente stanca e i 10 km di venerdì sera mi hanno stesa, pensavo di non riuscire a finire. Sono invece sopravvissuta e sabato ho corso i miei 8 km programmati, poi però ho passato il weekend in poltrona rinunciando ad uscire con un’amica per riprendermi.
Certo mi porta via tempo, tempo che potrei trascorrere in poltrona con Houdini o fuori con le amiche o sferruzzando, ma cosa volete che vi dica, sento di dover provare a me stessa che ce la posso fare. Sisi, non sono normale, ma penso si fosse già capito. ;D

Settembre però ha anche visto la fine (definitiva?) del blocco che avevo sviluppato nei confronti di progetti impegnativi come i maglioni. Infatti, sui ferri c’è uno Shift of Focus di Veera Valimaki, quasi in dirittura d’arrivo. Vi parlerò più nel dettaglio di questo modello, che si è rivelato essere la scelta perfetta. Una manica è quasi finita, mi manca poi solo la seconda. Ieri l’ho provato e lo trovo molto carino. In più, una volta finito avrò eliminato ben 7 o 8 gomitoli (devo rifare il conto) di filato che aspettavano di essere usati da circa 2 anni….

Il tempo per il sito purtroppo è sempre poco, ma voglio cercare di tenermi all’opera e ora che ho finalmente la linea internet nella casa nuova vorrei ricominciare anche con i video. Se non ricordo male ne ho 1 o 2 già registrati ma mai pubblicati! :P

Nel frattempo mi guardo in giro e provo a pensare quale sarà il prossimo progetto… Ne inzio uno nuovo o magari apro il vaso di Pandora dei progetti non finiti?? :D