Wollmeise: la lana dei desideri. Almeno credo sia così per molte sferruzzatrici. Mi è stato chiesto più di una volta come e dove acquistarla, ecco una piccola “guida”. ;)

Innanzitutto per chi ancora non lo sapesse, si tratta di filati tinti a mano in Germania da Claudia Holl-Wellmann. La particolarità dei filati risiede soprattutto nei colori. Sono colori stupendi, ricchi, profondi, carichi. Insomma è quasi impossibile resistere.

Per il momento io ho avuto occasione di lavorare la Twin, un misto merino/acrilico (80/20%) che solitamente è usato per la realizzazione di calze ma che ovviamente si presta a tantissimi altri progetti.
Come avrete capito dai miei ultimi post io ho sempre la “malattia” degli scialli, e ho usato le mie preziose matassine di Wollmeise proprio per realizzarne alcuni. Ultimo in ordine di tempo proprio il Parquet Tiles di cui vi ho parlato ieri.
Il filato è piuttosto secco, asciutto, e tende ad aprirsi un po’, ma ha una buona definizione del punto e con i colori così belli gli si perdona tutto. ;)

2 matasse di Wollmeise, blu e grigia

Ma perchè considero le mie matassine così preziose se la composizione non è certo di quelle più lussuose? Il fatto è che la produzione di nuovi colori e di matasse per la vendita sullo shop online è piuttosto limitata. Come dice Claudia sul suo sito, lei preferisce controllare tutti i passaggi del processo produttivo, è quindi normale che le quantità di filato in circolazione siano piuttosto scarse. Il sito online viene aggiornato manualmente ogni venerdì verso le 8 del mattino.

Fino a qualche mese fa era praticamente impossibile trovare una singola matassina rimasta dopo meno di un’ora dall’aggiornamento. Addirittura le knitters americane stavano sveglie la notte, a causa del fuso orario, per poter acquistare. Il giorno dell’aggiornamento diventava una sfida al dito più veloce sulla tastiera e non importava quasi quale colore si stava acqustando. L’importante era portare a casa almeno un paio di matasse. I prezzi su Ebay o su Ravelry (per chi dava disponibilità a vendere matasse dal proprio stash) erano saliti alle stelle.

Ora la situazione è decisamente più calma. Mi è capitato più volte di ricordarmi tardi di controllare l’aggiornamento, tipo verso mezzogiorno, e di trovare ancora colori disponibili. Probabilmente è un po’ scesa l’isteria collettiva da Wollmeise, ma per me la passione per questa marca rimane. I prezzi non sono proprio bassissimi, ma occorre ricordare sempre che è tinta a mano e che le matasse sono di solito sui 150g, quindi se trovo colori che mi piacciono acquisto con piacere. ;)

Ricapitolando, per chi volesse provare questo filato, è sufficiente collegarsi a questo sito e controllare la “In Stock List”. Nel caso in cui vi ritrovaste il sito in tedesco, è sufficiente cliccare sulla bandiera americana in alto a destra per navigare nella versione inglese.
I filati disponibili sono SOLO quelli che trovate in questa lista, quindi non fatevi venire l’acquolina in bocca guardando tutti i colori esistenti sul sito, perchè poi difficilmente li troverete nella lista. Ve lo dico per eseprienza. ;) Questo però non vuol dire non sia possibile trovare comunque colori fantastici.

Occorre anche registrarsi al sito per creare il proprio profilo e inserire tutti i dati della spedizione. Ogni volta che si effettua un ordine si riceve una mail di conferma e sempre via mail si viene informati della spedizione. In ogni pacchetto ricevuto ho trovato una boccetta di sapone liquido per lana in omaggio e il packaging personalizzato mi piace molto.

Dettaglio packaging Wollmeise

Insomma, mancano solo due giorni al prossimo aggiornamento, chi cadrà in tentazione? O chi ci è già caduto e magari può testimoniare sul periodo da follia collettiva? ;)

Primo piano con due matasse verdi di Wollmeise

Più Wollmeise per tutti!