Finalmente riemergo dal delirio del trasloco.

Settimana scorsa sono impazzita per cercare di impacchettare tutto e svuotare soprattutto la cucina, che andava smontata. Il weekend è passato tra traslocatori, scatoloni, Houdini spaventato e pulizie su pulizie su pulizie. E ora ovviamente non mi resta che svuotare nuovamente gli scatoli….
Per il momento mi sto accontentando di avere le pentole per cucinare, tazze in abbondanza per il tè, posate e piatti per mangiare e poi il resto verrà con calma. Cerco di impormi almeno uno scatolone al giorno, ma non sono troppo rigida con me stessa. ;)
Almeno cucina, bagno e camera da letto sono agibili, il salotto assolutamente no. Mi mancano ancora un po’ di cose, se doveste passare a trovarmi, portatevi una sedia che al momento ne ho solo due! :D

Mi sono resa conto di avere accumulato tanto, troppo, negli ultimi anni e se devo essere sincera voglio smaltire le cose in eccesso. Non dico di vivere per sempre con 2 piatti, ma insomma, sarà che odio i traslochi e ne ho fatti tanti, ma basta accumulare a caso.
Ovviamente ci sono delle eccezioni, per esempio mi sono resa conto che oltre allo stash notevole di filati ho una discreta quantità di tazze da tè (che continuo ad acquistare a ritmo serrato), tè infusi&co. Per non parlare delle scarpe, non riesco a buttare nemmeno quelle che non metto più. ;) Ma ognuno ha le sue fissazioni giusto? Le mie non sono sempre le stesse, evidentemente sono cicliche come le stagioni e ogni tanto ritornano.

E a proposito di fissazioni, ieri sera finalmente mi sono concessa una serata di sferruzzo e ho avviato uno scialle. Sembra che non riesca a fare a meno di uno scialle sui ferri da quando ho ricominciato a lavorare a maglia dopo il blocco. Forse perchè sono veloci da realizzare? forse perchè ho tutte queste belle matassine solitarie? Chissà, per essere ho anche quantità di lana da maglioni nello stash, ma non faccio altro che pensare a quali modelli di scialli vorrei realizzare.
Se non altro ho interrotto la serie degli scialli semicircolari avviando il Shaelyn. Era nella mia queue dalla scorsa estate, era giunto il suo momento.

Wollmeise e devo dire che mi piace davvero molto. Non ero mai riuscita ad acquistarla prima, troppo ricercata spariva nello stesso istante in cui veniva aggiornato il sito e io mi dimenticavo sempre l’orario giusto in cui cercare di comprare. Ma ultimamente credo che la frenesia sia leggermente diminiuita, dato che per ben due volte sono riuscita ad acquistare senza dover decide alla velocità della luce quali matassine prendere.

Matasse di Wollmeise, grigia e blù

Lo schema è decisamente semplice, veloce da memorizzare. Sarà il progetto del mio weekend: una coppia di amici si sposa in Liguria e dato che hanno messo a disposizione un hotel per gli ospiti mi vedo già, dopo il rinfresco, a sferruzzare in spiaggia. ;)

Lavoro in corso Shaelyn scialle

Per quanto riguarda Houdini(dopo i primi giorni di panico) posso dire che lo vedo già ambientato nella casa nuova, è ancora un po’ spaventato da alcuni rumori nuovi ma se la cava alla grande. Ancora non l’ho fatto andare in balcone o stare sul davanzale delle finestre aperte, prima eravamo a piano terra e non vorrei che per sbaglio gli venisse da saltare giù…. Che dite mi preoccupo troppo??? Di sicuro non è cambiato il suo amore incondizionato per il frigorifero, ormai vive lì sopra. ;)

Houdini sul frigo