Nel weekend ho terminato la mia Ursula, volete conoscerla? :)

Dopo un paio di settimane passate a sferruzzare il Nefertem e il Theolie (non sono ancora riuscita a fare foto decenti), nel weekend ho sferruzzato le braccia di Ursula.
Così ho finalmente potuto terminarla.

Ursula quasi terminata

Ho quindi proceduto a imbottire il corpo, ho utilizzato sempre avanzi di lana dato che ancora non mi sono organizzata per trovare altri tipi di imbottiture, facendo attenzione a riempire bene le gambe in modo che avessero una consistenza simile. Occorre stare attenti anche quando si imbottisce il corpo per ottenere un mostro senza gobbe o pance esagerate, a meno che quello non sia il vostro obiettivo! ;)

Infine ho cucito l’apertura della pancia, le braccia e ho fatto occhi e ombelico con la lana nera avanzata dal Whippoorwill. ;)
Vorrei anche farle una bocca, probabilmente con un pezzo di feltro tagliato, ma al momento non ne ho sotto mano, per cui me la tengo così.

Versione finita di Ursula

Non è carina?

Vi piace la mia Ursula? Io sono molto soddisfatta! Forse l’imbottitura in lana la rende un po’ pesante, ma è morbidissima da abbracciare, sembra quasi un cuscino. ;)

Lo schema di Rebecca Danger è davvero semplicissimo e super veloce da realizzare ed è perfino divertente l’assemblaggio. Si possono aggiungere tantissime varianti, le combinazioni di colore, le facce, le braccia più o meno lunghe… Ed ho persino fatto spazio nelle mie scatole per nuove matassine. Ora devo solo far si che Ursula e Houdini facciamo amicizia, per evitare che quest’ultimo se la mangi. ;)

Schema originale