Oggi è proprio una giornataccia: è lunedì, piove, c’è vento, è lunedì, in ufficio fa freddo… ho già detto che è lunedì? ;)
Per distrarci un po’ ho quindi pensato di farvi vedere uno dei miei ultimi lavori.
Niente di meglio di un progetto semplice, carino e veloce per risollevarci l’umore, a parte forse una giornata passata a casa a sferruzzare…. ;) ma insomma, ogni tanto ci tocca pure lavorare!

Si tratta dell’Urchin di Ysolda, schema che a dir la verità ho sempre un po’ snobbato, non so perchè ma non mi convinceva proprio.
Invece, devo essere sincera, mi sono proprio dovuta ricredere!

Una sera mi sono ritrovata a non sapere quale progetto avviare, non che non ne avessi di già avviati, ma avevo quella voglia di progetto nuovo…. lo so che mi capite! ;)
Quindi ho fatto un giretto su Ravelry alla ricerca di ispirazione e mi sono ritrovata sulla pagina di Ysolda e dopo aver dato un’occhiata ai vari Urchin realizzati ho deciso che era giunto il momento di provare a sferruzzarne uno. E poi avevo giusto una matassa di Manos Clasica che aspettava di essere utilizzata….
E lo schema è scaricabile gratuitamente sia da Ravelry che da Knitty, non avevo più scuse per non avviarlo! ;)

Ho perso un po’ di tempo per decidere la misura da realizzare. Inizialmente sono partita con la S, ma mi sono resa conto che sarebbe venuto veramente piccolo, per cui sono passata al ferro 8 e ho avviato per la M.
Ho ripetuto il motivo a “spicchio” (ottenuto con i ferri accorciati o short rows) per 5 volte e ho chiuso i punti con il Kitchener stitch.

Insomma, una volta capito il meccanismo, il lavoro scorre veramente veloce.
Il mio Urchin ha richiesto solo qualche ora per essere terminato e nel frattempo mi sono goduta alcune puntate della quinta serie di Supernatural (la stiamo riguardando così poi passiamo alla sesta!).
Urchin può quindi entrare a far parte a pieno titolo della classifica “schemi a soddisfazione immediata” e anche di quella “regalo veloce all’ultimo momento”! :)

Tips & Tricks

Il cappello andrebbe portato, come vedete nelle foto, alto e non calato sulla fronte, per cui quando decidete la taglia tenete in considerazione che il bordo non deve essere troppo largo, altrimenti rischiate di perderlo o che vi scenda direttamente sugli occhi (mi è capitato purtroppo!).
Potete sempre verificare, man in mano che effettuate gli spicchi, se avete raggiunto la circonferenza desiderata o se dovete proseguire con le ripetizioni.

Io sto già pensando ai prossimi da realizzare, e voi non ne volete uno? :)

Design originale

  • Ysolda Teague

Filati consigliati

  • Manos Clasica

Schema originale