Quante volte avete sentito pronunciare frasi come “…fa la calzetta!” in tono irrisorio oppure, che è anche peggio, “Ma torna a fare la calzetta!” in modo assolutamente provocatorio, quasi come a sostituire il sonoro “Vai a quel paese”? Spesso vero? Ebbene, io rispondo di sì, ci vado eccome a fare la calzetta!

Eccolo qua il mio primo paio di calzette, realizzate grazie all’aiuto indispensabile della loro ideatrice, nonché paziente insegnante in occasione dei workshop organizzati da Unfilodi, Monelia.
Lo presento con tutta la mia soddisfazione, perché questo paio mi ha aperto gli occhi su una realtà a me sconosciuta fino ad allora, ma sconfinata in quanto a idee da realizzare.

La lana utlizzata per realizzarle è la canadese Koigu KPPPM, sfumata e allegra che si sposa bene con il concetto di calzino simpatico da indossare in tutte le occasioni. Io infatti ne ho fatto sfoggio più che ho potuto!

Sarei poi curiosa di sapere se vi piacciono! Anche perchè se la risposta fosse affermativa, giovedì Micicuta ci illustrerà un metodo di avvio per i calzini – toe-up – che potrete eventualmente utilizzare se avete in programma di cimentarvi nello sferruzzo calzifero.

Vi auguro una buona settimana ed una buona lettura.