Questa settimana la scelta dei soggetti per i miei post è stata semplice e obbligata. Non potevo infatti non dedicare spazio al mio nuovo e fiammante cardigan…lo Shalom Cardigan.

Come diceva giustamente Mici tempo fa, si arriva ad un punto dove le sciarpe, le berrette e i guanti non bastano più e in cuor tuo sai che puoi fare il salto, ossia sferruzzare un maglioncino. Non hai neanche esitazioni, solo la voglia di creare tante cose carine da indossare che coprano un po’ più dello spazio di un gilet.

Il mio progetto aveva già un nome, perché già da tempo lo tenevo sott’occhio. Lo Shalom Cardigan meritava però una lana adatta che lo esaltasse ed individuarla stava diventando arduo. Come tutte le cose ben riuscite, però, il destino ci ha fatti incontrare allo spaccio della Sesia durante un tour di shopping lanifero… è stato amore a prima vista!

Un po’ di lavoro ed é fatta! Lo Shalom è completato! Soddisfaziooooone immensa! Spero che il risultato piaccia anche a voi!

Infine, la settimana si concluderà come di consueto, con il fortunatissimo appuntamento con Micicuta, la quale, con elegante maestria, ci spiegherà il rovescio lavorato con metodo english.