Un progetto facile con soddisfazione immediata? Lo so, è un maglione, ma vi assicuro che è così. Dopo aver realizzato il primo cardigan, sono diventata dipendente.
Scusate, ma che soddisfazione si ha a realizzare un maglione dalla punta del collo alla punta delle maniche??? Quanto è gratificante poter scegliere non solo vestibilità e modello, ma anche composizione, colore e pesantezza del filato? Non so voi, ma io spesso e volentieri sono insoddisfatta di quello che si trova nei negozi: prezzi da capogiro per capi che sfiorano il 100% di acrilico… no no grazie! Ecco, io ho trovato la soluzione, me li faccio da sola. Ovvio continuo a comprare anche nei negozi (mica ho messo su una fabbrica di maglioni e ci passo dentro le notti O_o)… però sono molto più selettiva, sapendo che, nel caso, posso realizzare da sola un capo assommi tutte le caratteristiche del maglione che voglio: colore, modello, vestibilità e composizione! E in questi casi, non c’è niente di meglio che una scorpacciata di Ravelry per trovare il modello adatto.

Il modello di Francis Reviseted è proprio quello che ci vuole per farsi un caldo regalo. Il modello, lavorato top-down, è relativamente semplice: nient’altro che un motivo a punto riso per le finiture (e io AMO il punto riso) e un collo fantastico, realizzato prendendo su i punti intorno allo scollo con qualche aumento per ampliarlo un pochino. Niente cuciture (giuro che prima o poi imparerò… spero ^_^’), a parte quelle necessarie a fermare il collo, e niente rovescio.

Se poi teniamo conto che è lavorato con i ferri del 6, quindi con un filato piuttosto spesso, il lavoro progredisce super super veloce! Per fare il corpo ci ho messo soltanto una settimana! Più un’altra tra collo e maniche e una sera per le rifiniture.

L’ho provato più volte durante la lavorazione per verificare che venisse effettivamente come volevo io, cioè un po’ più aderente dell’originale, ma non ho dovuto fare diminuzioni in più. Semplicemente ho fatto la taglia più piccola, cosciente del fatto che l’uso e il bloccaggio lo avrebbero ammorbidito.
Le mie modifiche si sono concentrate su collo e maniche. Per il collo, ho aggiunto un giro di aumenti perché lo volevo proprio bello ampio.
Per le maniche, che volevo venissero lunghe e non scampanate, una volta arrivata più o meno all’altezza del gomito ho iniziato a diminuire e mi sono fermata a circa 15 cm dal bordo finale. Ho quindi proseguito normalmente fino a 2 cm dalla fine e ho fatto i 9 giri a punto riso.

Soddisfazione a mille anche con questo progetto, sia per il modello (e anche per la riuscita delle mie modifiche, in fondo sono le prime volte che mi azzardo a non seguire le istruzioni alla lettera) che per la lana, soffice come una nuvola, pelosetta ma non troppo. Forse un po’ costosa, ma comunque accettabile, considerando che con 5 matasse da 100 g ho realizzato un maglione con tanto di collo bello ampio e maniche lunghe. Non sarei mai riuscita ad acquistare un capo del genere con lo stesso costo e la stessa composizione in un negozio…

Schema tradotto in italiano

Tra un paio di giorni sarà disponibile su Ravelry, la versione dello schema in italiano.

Design originale

  • Beth Silverstein

Filati consigliati

Schema originale