Ecco un progetto di sciarpina che rientra di diritto nella categoria “easy peasy” che tradurrei in italiano con un bel “fa fine e non impegna”.

Il link available for free sulla nostra community di riferimento Ravelry.com, vi dirotterà sul personal blog della sua ideatrice Emma Fassio, designer italianissima con uno stile a mio parere semplice e geniale.

La realizzazione del Lai’s Cowl prevede la conoscenza dei punti di base, diritto e rovescio.
Le uniche particolarità sono lo YO ossia “yarn over” che letteralmente significa “filo sopra”, proprio per indicare l’azione da compiere per realizzare l’aumento, e K2tog ossia la diminuzione ottenuta lavorando due punti insieme a diritto.

L’elegante effetto diagonale della traforatura è dato quindi molto semplicemente dalla diversa distribuzione degli YO, furbo no? Ebbbrava la nostra Emma!

Una volta terminato il lavoro, qualcuno ha suggerito di utilizzare questi piccoli fori come asole per un paio di bottoncini, a mio parere particolarmente utili se il cowl lo si pensa più come uno scialle da tenere sulle spalle. Personalmente lo utilizzo come una piccola sciarpa per cui preferisco utilizzare uno spillone per tenerla ben aderente al collo.

Design originale

  • Emma Fassio

Filati consigliati

Schema originale