Si tratta di una cloche facile e veloce da realizzare, il che rende questo progetto un ottimo punto di partenza per esercitarvi con le trecce, dato che ne costituiscono la caratteristica principale. Per realizzarla ho scelto la Cascade 220 Wool, i colori mi avevano semplicemente rapita e non potevo non provarla. La scelta del colore è stata fatta sulla base dei gusti della persona a cui era destinata, ma a conti fatti mi sembra che il fucsia doni alla lavorazione, mettendone in risalto le trecce.

Non ci sono grandi difficoltà nello schema, ma vi suggerisco di leggerlo fino in fondo prima di iniziare. Lo dico per esperienza personale… non mi ero accorta che avrei dovuto fare un avvio provvisorio, per cui il bordo tende un po’ ad arricciarsi, ma per fortuna alla persona a cui l’ho regalato piace così com’è! ^_^
L’unica difficoltà, se così la possiamo chiamare, è la realizzazione dell’icord per la banda. La mia è fatta da sei punti, il che, dato lo spessore della lana impiegata, ha reso la lavorazione piuttosto laboriosa. e mi ci è voluto un po’ di tempo e tanta pazienza per terminarla. Ma sono soddisfatta del risultato finale.

Tips & Tricks

Per cercare di diminuire l’arricciatura e per rifinire maggiormente il bordo, ho aggiunto un giro a maglia bassa e uno a punto gambero con l’uncinetto. Queste modifiche allo schema originale non hanno eliminato definitivamente il problema, ma sicuramente hanno migliorato la situazione. Infine sono ricorsa a un lieve steam blocking, vaporizzando il bordo con un ferro da stiro.
Un’altra modifica che ho apportato è stata effettuare una ripetizione in meno delle trecce. Questo per evitare che la cloche diventasse troppo alta, finendo per coprire gli occhi, dato che già di base tende ad avere una tesa piuttosto bassa.

Design originale

  • Thea Colman

Schema originale